Sebadas

Sinonimi

Seadas, Sebada

Descrizione

Dolce da cucinare fritto, solitamente di forma circolare, con un ripieno di formaggio pecorino
lievemente inacidito (aromatizzato con buccia di limone o di arancia grattugiata) ricoperta da una
pasta di semola di grano duro

Area

Tutto il territorio della Regione Sardegna

Preparazione e ingredienti

Preparazione del ripieno: cuocere a fuoco lento il formaggio pecorino, leggermente acido e
grattugiato. Una volta che la pasta di formaggio è diventata filante in una massa compatta, aggiungere
la buccia di un'arancia o di un limone e togliere dal fuoco. Porre il composto ancora caldo a
cucchiaiate sopra una tavola di legno e pressare per ottenere delle forme circolari di circa 6 cm di
diametro e di circa ½ cm di altezza. Lasciare asciugare per qualche ora girandole regolarmente.
Preparazione della pasta: impastare la farina di grano duro, acqua tiepida e aggiungere
lentamente lo strutto sino a raggiungere una consistenza morbida. Stendere a sfoglia sottile e tagliare
in cerchi di 10 cm di diametro ognuno. Porre il ripieno in ogni disco, richiudere pressando bene la
pasta nei bordi. Friggere le sebadas così ottenute in olio d'oliva bollente, scolare velocemente e
ricoprire con miele caldo (solitamente il miele amaro di corbezzolo), oppure in mancanza di miele si
può utilizzare lo zucchero

Fonte Foto :

sardinia point

Tradizione e note storiche

Questa pasta era tradizionalmente preparata dalle donne barbaricine nel periodo primaverile
per celebrare il ritorno a casa dei pastori dopo la fredda stagione invernale che avevano passato a
pascolare i loro greggi.

Atrezzatura

nd

Fonti per i contenuti di questa sezione: 

>Elenco dei prodotti tradizionali ossia quei "prodotti agroalimentari le cui procedure risultano consolidate redatto dall'Assessorato dell'Agricoltura e Riforma Agropastorale Servizio Sviluppo delle Filiere Agro alimentari e dei mercati

>SardiniaPoint.it

IMG_6712_edited.jpg